È tra le domande che chiunque, prima o poi nella vita, si pone: quanto bisogna bere per superare il limite legale di tasso alcolemico?

Partiamo innanzitutto dal presupposto che bere e guidare non sono attività che vanno d’accordo.

In ogni paese del mondo la legge è molto chiara a riguardo: chi guida in stato di ebrezza può incorrere in sanzioni penali e amministrative. I provvedimenti possono consistere in multe salate, ritiro del mezzo, decurtazione punti della patente ma anche analisi del sangue e delle urine.

Per approfondire questo aspetto, ti consiglio di leggere la nostra guida alle conseguenze della guida in stato di ebbrezza sul tuo lavoro (e la tua vita).

Ma come può una persona  riuscire a valutare se quanto ha bevuto l’ha portata a superare il limite legale di tasso alcolemico?

Innanzitutto, è fondamentale comprendere che il limite legale dipende da:

  • Paese in cui ci troviamo
  • Professione
  • Se la patente di guida conseguita di recente
  • Altre regole particolari

Abbiamo parlato dei dettagli qui Limiti del tasso alcolemico nel mondo. Ogni paese o addirittura regione ha quindi il suo limite legale e le sue regole e quindi per essere pratici ha più senso concentrarsi sul come calcolare o stimare il proprio tasso alcolemico per poi poterlo confrontare con il proprio.

In ogni caso, i principali metodi per calcolare il tasso alcolemico sono:

  • Autovalutazione – toccare il proprio naso con l’indice o improvvisarsi equilibristi poggiando su un piede sono metodi che non permettono di valutare se il proprio tasso alcolemico è stato superato. Sotto una certa soglia di tasso alcolemico l’umore cambia, si accusa un senso di euforia e si è tipicamente più estroversi e socievoli. Dopo un leggero aumento del tasso alcolemico l’umore cambia improvvisamente, la capacità di giudizio viene meno e spesso diventa più complesso esprimersi. In alcune situazioni, che abbiamo approfondito qui Quali fattore influenzano il tasso alcolemico?, può accadere di essere oltre il limite di legge e non manifestare nessuno dei precedenti sintomi.Questa soluzione è quindi completamente inaffidabile.
  • Grafici e tabelle – tabelle e grafici permettono di approssimare il proprio tasso alcolemico basandosi su sesso, peso, quantità di alcol bevuto, gradazione alcolica degli alcolici bevuti. Grafici e tabelle vengono spesso proposte in locali, discoteche, ristoranti ma hanno grandi limitazioni tra cui: non conoscono il tuo metabolismo, cosa hai mangiato prima-durante-dopo aver bevuto, il tuo battito cardiaco, il tuo stato generale di salute e se prendi alcuni tipi di medicinali. Questa soluzione non permette quindi di ottenere risultati per evitare costi, salvare la propria patente e reputazione.
  • Formula di assorbimento – Per calcolare in modo approssimativo il proprio tasso di alcolemia, che può raggiungere il picco in un tempo compreso tra i 30 minuti e le due ore, basta applicare la seguente formula:
    Tasso alcolico g/l = (GA x V x 0.008) x 1.055 (peso specifico del sangue)/ P x K,dove:Ga= grado alcolico della bevanda
    V= volume della bevanda ingerito in ml
    P= peso corporeo in kg
    K= coefficiente di diffusione (negli uomini è 0,73, nelle donne è 0,66).Anche in questo caso ci sono grandi limitazioni tra cui: non conoscono il tuo metabolismo, cosa hai mangiato prima-durante-dopo aver bevuto, il tuo battito cardiaco, il tuo stato generale di salute e se prendi alcuni tipi di medicinali.Questa soluzione non permette quindi di ottenere risultati per evitare costi, salvare la propria patente e reputazione.
  • Misurazione del tasso alcolemico – L’unico modo per valutare rapidamente, a basso costo e ovunque il proprio tasso alcolemico consiste nel effettuare una misura e quindi evitare una stima o un’approssimazione con i metodi precedenti.Questo metodo viene impiegato dalle forze dell’ordine di tutto il mondo per prevenire incidenti e monitorare la salvaguardia dei cittadini. Non solo, anche professionisti in settori ad alto rischio utilizzano la misura come metodo di valutazione del tasso alcolemico.Come misurare il proprio tasso alcolemico? In commercio ci sono tantissime soluzioni ma gli unici misuratori (etilometri) affidabili sfruttano la stessa tecnologia più utilizzata negli etilometri delle forze dell’ordine: il sensore FUEL CELL.Qui abbiamo scritto esattamente il perché dovresti scegliere un etilometro con sensore Fuel CellTutte le nostre soluzioni utilizzano questo tipo di sensori, in più le nostre app permettono di inserire le proprie caratteristiche fisiche. Questa soluzione è l’unica per valutare il proprio tasso alcolemico con ottima precisione.

Molti etilometri utilizzano tecnologie non affidabili, alcuni invece la stessa tecnologia più utilizzata negli etilometri delle forze dell’ordine: il sensore FUEL CELL, ma solo le soluzioni FLOOME offrono tutto questo ad un prezzo accessibile, con un alto grado di personalizzazione e informazioni come il calcolo del tempo di smaltimento del tasso alcolemico, l’inserimento delle proprie caratteristiche fisiche, unità di misura, limiti personalizzati, servizio taxi e cibo.